Auricularia

NOME SCIENTIFICO:
Auricularia auricula-judae (Bull.) Quél.
FAMIGLIA:
Auriculariaceae
PARTE USATA
Si utilizza lo sporoforo, ossia la parte che cresce sulla superficie dei tronchi arborei e viene comunemente raccolta.
Erbario_auricularia_fitomedical
HABITAT E CARATTERISTICHE BOTANICHE
Il fungo deve il proprio nome alla caratteristica forma che ricorda un orecchio, auricula in latino. Per questa evidente somiglianza, in Giappone è noto come “Orecchio della nuvola” o “Orecchio del legno”, mentre in Cina è chiamato “Orecchio di gatto”.
Auricularia cresce in ambienti umidi e temperati e spunta sui tronchi secchi o morenti di latifoglie come Olmi e Aceri, anche se sembra prediligere il Sambuco. Questo fungo è privo di gambo e può svilupparsi fino a un diametro massimo di 10 cm. Di colore bruno, ha una consistenza gommosa e gelatinosa: per questo i Vietnamiti lo chiamano “medusa dell’albero”. Quando il clima si fa asciutto, Auricularia raggrinzisce e secca, ma riprende la consistenza originaria appena piove.


CURIOSITÀ E USI TRADIZIONALI
Nella medicina orientale – soprattutto cinese e indiana – Auricularia è usata da secoli per lenire le mucose irritate di stomaco e intestino, oltre che per rafforzare le difese immunitarie. Sempre secondo queste antiche tradizioni, il fungo esercita effetti benefici sui vasi sanguigni ed è consigliato in particolare nei casi di disturbi emorroidari.
In Europa, Auricularia veniva tradizionalmente impiegata contro il mal di gola – bollita in latte o aceto – e per alleviare le irritazioni oculari. Tale uso era influenzato dalla dottrina delle segnature, per cui la forma di una pianta ne suggerirebbe la funzione salutistica: in questo caso, il fungo ricorda le pieghe della gola, mentre la consistenza gelatinosa evoca gli occhi.


PROPRIETÀ E INDICAZIONI EVIDENZIATE DALLA RICERCA MODERNA
La ricerca evidenzia che Auricularia favorisce il benessere del cuore e dei vasi sanguigni. Aiuta arterie, vene e capillari a mantenere la loro fisiologica elasticità e regola il tono delle pareti vascolari: si rivela quindi utile per chi soffre di fragilità capillare, varici, emorroidi ed è consigliata quando le problematiche circolatorie venose provocano la sensazione di gambe pesanti e gonfie.
Secondo gli studi, il fungo concorre inoltre a normalizzare la pressione sanguigna eccessivamente alta, alleviandone i disturbi connessi: ad esempio mal di testa e acufeni, ossia quei fastidiosi ronzii e fischi che disturbano l’udito.
L’attività di protezione cardiocircolatoria è favorita anche dal fatto che – secondo gli scienziati – Auricularia aiuta a modulare i livelli ematici di grassi e zuccheri, il cui eccesso contribuisce a rendere il sangue meno fluido, indurire le pareti venose e arteriose o addirittura ostruire progressivamente i vasi.
I ricercatori confermano infine il portato tradizionale per cui Auricularia svolge un effetto umettante sugli epiteli: concorre a ridurre la secchezza oculare e a lenire le mucose gastroenteriche, respiratorie e genitourinarie secche o irritate, migliorando anche la loro capacità di difendersi da microrganismi potenzialmente patogeni.


USO E CONTROINDICAZIONI
Può interagire con i farmaci anticoagulanti. Non somministrare in gravidanza o se si desidera un concepimento.
Fitomedical propone Auricularia in MicoEST: 1 tavoletta 2 o 3 volte al giorno poco prima dei pasti.


Questo materiale è fornito esclusivamente a scopo informativo e non è assolutamente inteso come sostitutivo dell’atto medico. Pertanto, le informazioni ricevute non presentano in alcun caso natura prescrittiva o terapeutica e non devono essere utilizzate per diagnosticare o curare un disturbo o una malattia. Chiunque lo consulti è invitato ad interpellare il medico curante per domande relative al proprio stato di salute e in caso di malessere o malattia. Le notizie sulle piante qui riportate sono messe a disposizione a solo titolo informativo. Rappresentano una sintesi di informazioni desunte da diverse fonti concernenti l’uso delle piante officinali.


youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer