Codonopsis

NOME SCIENTIFICO:  Codonopsis pilosula (Franch.) Nannf.
FAMIGLIA : Campanulaceae

PARTE USATA
La parte più utilizzata è la radice, raccolta in autunno da piante di almeno 3 o 4 anni e lasciata essiccare al sole. Alcune tradizioni popolari ricorrono anche ai fiori o all’intera pianta.

HABITAT E CARATTERISTICHE BOTANICHE

Codonopsis è un piccolo rampicante originario dell’Asia. Il nome significa “dall’aspetto di una campana” e si rifà ai suoi graziosi fiori simili a campanelle, verdi con striature gialle e viola; poco appariscenti, adornano la pianta in maniera discreta, a volte confondendosi tra le foglie. Queste ultime hanno la forma di cuore e sono ricoperte da una sottile peluria, da cui il termine pilosula, ossia “ricoperta di piccoli peli”.
Non supera mai i 2 metri di altezza e malgrado il suo modesto aspetto, Codonopsis è una pianta perenne capace di adattarsi a differenti condizioni ambientali e in grado di resistere a temperature di diversi gradi sotto lo zero.


CURIOSITÀ E USI TRADIZIONALI

Nella Medicina Tradizionale Cinese, Codonopsis è soprannominata “piccolo Ginseng”, perché è anch’essa un tonico che allevia la spossatezza profonda, ma si distingue da questa nota radice per un’azione più dolce e prolungabile nel tempo.
In particolare, la pianta è consigliata quando la stanchezza e la mancanza di energia indeboliscono la funzionalità dello stomaco, provocando eccessiva acidità e pesantezza: il rimedio armonizza l’attività gastrica e riequilibra la digestione.
L’azione tonica di Codonopsis si estende infine al polmone, che per i Cinesi è l’organo incaricato non solo della respirazione, ma anche della difesa dell’intero organismo: è quindi un rimedio indicato quando la stanchezza si accompagna a respiro superficiale, affanno, tosse cronica ed estrema sensibilità alle infezioni.


PROPRIETÀ E INDICAZIONI EVIDENZIATE DALLA RICERCA MODERNA

Le ricerche scientifiche moderne annoverano Codonopsis tra i maggiori adattogeni, rimedi che migliorano la resistenza allo stress e ne contrastano i possibili disagi psico-fisici.
Nello specifico, questa radice è utile quando stanchezza e debolezza aprono la strada a difficoltà digestive con bruciori, iperacidità e scarso appetito: infatti – confermando l’uso tradizionale – la scienza ha evidenziato la sua efficacia nel contrastare le irritazioni gastriche, ridurre il rischio di alterazioni della parete dello stomaco e, in presenza di lesioni, favorirne anche la riparazione.
Inoltre, gli studi scientifici attestano che Codonopsis migliora l’efficienza del sistema immunitario, riducendo il rischio di possibili malattie che indebolirebbero ulteriormente la persona già provata e più recentemente hanno confermato che l’effetto tonico della pianta si riverbera anche sul piano intellettivo, con un miglioramento delle funzioni mentali.


USO E CONTROINDICAZIONI

Fitomedical propone Codonopsis in:
• Estratto Secco in Tavolette – EST: 1 tavoletta 2-3 volte al giorno, da assumere 5-10 minuti prima dei pasti principali

Codonopsis è presente anche nel seguente prodotto della linea omeostat®:
• Eleuteropiù – Formula di piante adattogene, toniche e antiossidanti per contrastare stress temporanei o prolungati.

Non sono state rilevate controindicazioni ai normali dosaggi.


Questo materiale è fornito esclusivamente a scopo informativo e non è assolutamente inteso come sostitutivo dell’atto medico. Pertanto, le informazioni ricevute non presentano in alcun caso natura prescrittiva o terapeutica e non devono essere utilizzate per diagnosticare o curare un disturbo o una malattia. Chiunque lo consulti è invitato ad interpellare il medico curante per domande relative al proprio stato di salute e in caso di malessere o malattia. Le notizie sulle piante qui riportate sono messe a disposizione a solo titolo informativo. Rappresentano una sintesi di informazioni desunte da diverse fonti concernenti l’uso delle piante officinali.


youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer
0
    0
    Carrello
    Il carrello è vuotoRitorna al negozio