Andrographis per la mente

Un recentissimo studio scientifico ha messo in luce nuove e promettenti attività di Andrograhis sul sistema nervoso centrale.
Questa pianta è nota da secoli in Ayurveda e in Medicina Tradizionale Cinese, che la consiglia per ridurre la febbre e migliorare i disturbi respiratori, i disordini gastrointestinali o le affezioni delle vie urinarie. Inoltre la tradizione ritiene che, stimolando il fegato, questa pianta ne favorisca la detossificazione, con un effetto tonico generale dovuto all’eliminazione di scorie dall’organismo.

 

 

Le ricerche scientifiche contemporanee hanno confermato gli usi tradizionali di Andrographis, evidenziandone sia l’attività di protezione epatica sia l’efficacia come antisettico a livello respiratorio, gastroenterico e genitourinario.
Ma non è tutto: grazie a recenti sperimentazioni in laboratorio, si è scoperto che l’estratto di questa pianta agisce anche a livello nervoso, riducendo lo stress ossidativo che perdurando pregiudica l’efficienza delle funzioni cerebrali. La ricerca si concentra su uno dei componenti di Andrographis – l’andrographolide – che si è rivelato utile nel proteggere i neuroni e i vasi sanguigni cerebrali.
I risultati necessitano ancora di approfondimenti, ma offrono nuovi spunti per la prevenzione e la modulazione dei disturbi a carico del sistema nervoso, oggi sempre più diffusi.

Biomedicine & Pharmacotherapy, Volume 117, September 2019,
A review for the neuroprotective effects of andrographolide in the central nervous system
Jiashu Lu, Yaoying Ma, Jingjing Wu, Huaxing Huang, Xiaohua Wang, Zhuo Chen, Jinliang Chen, Haiyan He, Chao Huang


youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer