Angelica cinese: per farsi le ossa

Nuove prospettive per favorire la resistenza delle ossa! Uno studio recente ha dimostrato che gli estratti di Angelica cinese hanno un effetto protettivo sull’apparato scheletrico e ne favoriscono forza e compattezza.
Questa radice è molto apprezzata dalla Medicina Cinese, che da secoli la utilizza come protettiva non solo delle ossa, ma anche del cuore e dei vasi sanguigni: infatti “armonizza il sangue”, cioè ne favorisce il fluente scorrere, interessando anche la microcircolazione cerebrale e garantendo così ossigeno e nutrienti al cervello. Inoltre è tradizionalmente impiegata anche per regolarizzare il ciclo mestruale e lenire i dolori correlati.

La ricerca contemporanea aveva finora confermato la maggior parte di questi usi tradizionali, aggiungendo che la pianta migliora le nostre difese immunitarie.
Solo recentemente, però, è stata dimostrata anche la sua capacità di aumentare la massa ossea, grazie al ligustilide, uno dei suoi principali componenti.
La scoperta è stata pubblicata sulla nota rivista scientifica online “Scientific reports”. Questi risultati vanno ulteriormente approfonditi, ma suggeriscono che Angelica cinese può costituire un valido sostegno per ridurre la fragilità dell’apparato scheletrico, disagio che con l’avanzare dell’età interessa soprattutto il genere femminile.

 

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31061445/

Sci Rep. 2019 May 6;9(1):6991.
doi: 10.1038/s41598-019-43518-7.
Ligustilide, a Major Bioactive Component of Angelica Sinensis, Promotes Bone Formation via the GPR30/EGFR Pathway
F. Yang, Z.W. Lin, T.Y. Huang, T.T. Chen, J. Cui, M.Y. Li, Y.Q. Hua


youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer
0
    0
    Carrello
    Il carrello è vuotoRitorna al negozio